lunedì 20 febbraio 2017

Chiacchiere carnevalesche



Nella settimana che precede il martedì grasso e' d'obbligo preparare un dolce carnevalesco.




Qui a Napoli i dolci tipici del Carnevale sono le chiacchiere, sottili sfoglie croccanti ricoperte di zucchero a velo, il migliaccio, dolce a base di semolino e le zeppole, frittelle con crema pasticcera e amarene.


Di seguito vi lascio la mia ricetta delle chiacchiere(che a seconda della regione in cui vengono fatte cambiano nome come frappe, cenci, bugie)

Chiacchiere napoletane

Ingredienti
  • 250g farina(125 g tipo 0 e 125g tipo 00)
  • 50g di zucchero
  • 25g di burro
  • 2 uova
  • 1 bicchierino di Martini Dry o Limoncello
  • Un pizzico di sale
  • 1 buccia di arancia grattugiata
  • Una bustina di vanillina
  • Zucchero a velo q.b.
  • Olio per frittura
Procedimento


Disponete in una ciotola capiente le uova, la farina, lo zucchero, il burro morbido, la buccia grattugiata dell'arancia, la vanillina, il sale e il Martini. Lavorate l'impasto prima aiutandovi con un cucchiaio poi con le mani e lavoratelo fino ad ottenere un panetto omogeneo dopodichè avvolgetelo nella pellicola trasparente e fatelo riposare per 20 minuti in frigo.
Poi dividete l'impasto in tre parti uguali, spolverate il vostro piano di lavoro con della farina per evitare che si appiccichi e iniziate a stendere l'impasto più sottile possibile con un mattarello(se avete la macchinetta della pasta e' meglio farete meno fatica)e tagliatelo nella forma che desiderate con una rotella possibilmente a zig zag.
In una padella con abbondante olio caldo non bollente la temperatura ideale e' 170° fate friggere le vostre chiacchiere poi disponetele su una teglia con carta assorbente e una volta raffreddate spolveratele con lo zucchero a velo.


Per le più golose: potete cospargerle con del cioccolato fuso.
Se provate a fare la ricetta scattate una foto e taggatemi.

Buon Carnevale




Nessun commento:

Posta un commento

Cara me

Avete mai notato che le persone fanno più caso agli errori che si commettono che alle cose giuste che si fanno? Puoi fare mille cose buon...