martedì 25 luglio 2017

L'angoliera della nonna


Buongiorno amiche ormai sapete che adoro lo stile shabby chic lo trovo romantico ed elegante ed è per questo che l'ho scelto per arredare la mia casa, ma essendo uno stile molto in voga negli ultimi anni non volevo che risultasse troppo dozzinale e noioso. Per questo quasi tutto l'arredamento è artigianale realizzato apposta seguendo i miei gusti, ma c'è un pezzo unico che avete notato tutte nelle mie foto e che vi è piaciuto tanto: l'angoliera.



Spesso mi avete chiesto dove l'ho comprata ma la verità è che è un regalo, mi spiego meglio. Ero alla ricerca di un piccolo mobiletto da mettere dietro al divano qualcosa di non ingombrante ma che allo stesso tempo conferisse personalità ma non trovavo niente di adeguato, poi un pomeriggio io e mio marito andammo a trovare sua nonna ed entrando nella sua camera da pranzo vidi in fondo a questa stanza tappezzata con una romantica carta da parati a fiori, mobili d'epoca e porcellane finissimi questo delizioso mobiletto ad angolo e nella mia testa già immaginavo come sarebbe stato bene in quel angolino. La nonna si era accorta che mi era piaciuta tantissimo ma non ebbi il coraggio di dirle che mi piaceva così tanto da portarmela a casa.




Il giorno dopo suonarono il citofono ed era mio suocero con l'angoliera che mi dice "questo è un regalo della nonna" sono stata felicissima ed ho subito ringraziato la nonna, ma c'era un problema il mobile era in noce e stonava con il resto dell'arredamento rigorosamente bianco.
Così mio marito che è una sorta di McGyver del bricolage mi dice che ci avrebbe pensato lui a renderla shabby e andammo da Leroy Merlin a comprare l'occorrente:

  • Carta abrasiva
  • Pennello piatto
  • Vernice per legno 
  • Vernice di finitura

Se volete shabbare un qualsiasi mobile la prima cosa da fare è smontare tutti i pezzi che non vanno verniciati come le maniglie e il vetro, poi bisogna scartavetrare accuratamente la patina lucida della vernice sottostante pulire con un panno umido la polvere in eccesso e qui arriva la parte più divertente.
Noi abbiamo scelto una vernice opaca



Abbiamo dato una prima mano abbiamo aspettato che si asciugasse e abbiamo dato anche la seconda mano, una volta asciugata abbiamo passato una mano di vernice di finitura incolore per proteggere la vernice bianca da graffi. Se volete potete scartavetrare dei punti per dare un tocco antichizzato ma a me non piace e ho preferito lasciarla così.



Per darle un tocco più romantico ho aggiunto della carta da parati all'interno e del merletto sui bordini delle mensole e mio marito ha aggiunto un faretto.
Che dire sono veramente contenta del risultato ottenuto quando poi una cosa è realizzata con le proprie mani è ancora più soddisfacente non trovate?






Nessun commento:

Posta un commento

Fotoricordo

Con l'invenzione degli smartphone siamo diventati tutti fotografi improvvisati ci piace catturare ogni momento della nostra vita e cond...